lunedì 15 novembre 2010

E' la rinuncia che rende forti ...

.
Da tanto tempo non vado in montagna, anche se mi sono ripromessa di portare la Niki a fare foto sulle prealpi del Triangolo Lariano, una domenica di queste (smettesse di piovere).
.
La montagna mi è stata maestra di vita: ho imparato più cose percorrendo su e giù le sue vallate che in altri momenti.
.
E sono lezioni semplici, ma molto efficaci, e che vanno sempre tenute a mente.
.
Mi ha insegnato, la montagna, che in ogni posto dove si va, l''importante non è arrivare, ma sapere di poter tornare indietro; quando il tuo fisico sembra averne ancora, e ti spinge a provare ad andare avanti, mentre quello che conta non è arrivare, è percorrere una certa strada.
.
E avere la forza "disumana" di rinunciare, quando non ce la si fa più.
.
Saper dosare le forze, sapere quando è il momento di dire basta, girarsi, salutare la vetta e dirsi che, tanto, la montagna è sempre là ...
.
E sapere che ci si riproverà, perchè è la rinucia che ci rende forti, non il successo ...
.

Nessun commento:

Posta un commento