martedì 1 maggio 2012

Torre del Lago Puccini


E me ne sarei rimasta ferma, e muta, a guardare quel lago per ore, per giorni.
Proprio come quel gabbiano ... 

Un lago così lontano dal mio, ma che mi ha rapito il cuore.

2 commenti:

  1. Che meraviglia! E pensa che nello stesso giorno in cui tu lo fotografavi io pensavo a quando ero stato al teatro sul lago a vedere un'opera.
    Ninni

    RispondiElimina
  2. Grazie Ninni per il commento :)

    Su questa foto http://www.flickr.com/photos/brezzadilago/6975828726/in/photostream/
    su facebook, una amica soroptimista di Cosenza, mi ha lasciato un commento che mi ha commosso:
    "Mi sembra di sentire il coro muto della Butterfly!".

    Perchè davvero, passando con il barchino che sembra quello della navigazione fluviale, a chiglia piatta, nel silenzio di quel lago con le terre emerse, in mezzo alle canne mosse dal vento, si ha questa bellissima sensazione ...

    RispondiElimina