mercoledì 13 marzo 2013

Semplicemente, Francesco

Mi sono fatta un regalo oggi, senza saperlo.

Ho ascoltato l'annuncio del nuovo Papa in auto, mentre guidavo verso casa.
Sola.
Nella notte.
In strade poco trafficate dove ho guidato senza premura.

E la Sua voce mi ha "avvolto".
Le preghiere, il Padre Nostro, l'Ave Maria, il Gloria, le preghiere di quando ero bambina, quelle che mi sostengono nelle notti insonni, recitate con lui.

E in questa notte, silenziosa e solitaria, ho sentito una bella emozione che mi avvolgeva, proprio come la voce che recitava quell'Ave Maria un po' si e un po' no, proprio come tanti di noi che se la ricordano un po' si e un po' no e che mi ha fatto dare uno sguardo dentro di me e poi davanti a me.

E tutto questo senza immagini, senza tecnologia, senza twitter e facebook come invece mi ero immaginata di essere all'annuncio.

E c'era solo la notte, la Sua voce e la "nostra" preghiera.

Semplicemente, Papa Francesco ...

7 commenti:

  1. Anche io l'ho ascoltato mentre ero in macchina (non esco mai e, mannaggia, una volta che lo faccio è in una serata storica! Ma si può ?? :P ).
    Ora che abbiamo un nuovo Papa mi sento allegro, e mi accorgo della sensazione di "mancanza" che, forse inconsciamente, ho avuto in questi giorni di sede vacante.
    E poi si chiama come il prete che ci sposerà, me e Sarah :) E continuo a vedere queste cose come un mio personale segno che mi indica di essere sulla giusta via.

    Che strano, eh ? Ognuno di noi ha un motivo diverso per essere contento, in questo evento uguale per tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle parole che raccontano bene il vostro cammino, un cammino contento :) (chiamalo poco!)

      Elimina
  2. A chi lo dici!
    Io sono rimasta attaccata alla cornetta del telefono con mia mamma (più di un'ora) finché non si è aperta la finestra, è stato dato l'annuncio (non compreso da nessuno, neppure dalla folla in Piazza S. Pietro, ammutolita e con gli occhi sgranati) ed è uscito, facendo il suo discorso a braccio, semplice, tenero, umano, vicino alla gente fin da subito.
    Mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho letto il tuo post, cara Elena, non c'era il commento qui sopra che è stato pubblicato finché stavo scrivendo. Questo per dire che mi rivolgevo a te quando ho scritto "a chi lo dici".

      Elimina
    2. Avevo intuito :) Ed è stato bello oggi, perchè tutti parlavano di Lui, e sorridevano.
      Daquanto tempo che non succedeva ...

      Elimina
  3. Come sempre le tue parole arrivano dritte al cuore.
    Grazie Elena!!
    Lds

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, quella penna è stata miracolosa :*

      Elimina